Scritti inediti e consigli per gli autori
 

ci si ritrova

Asmodeo 24 Gen 2017 09:07
Ma allora ias esiste ancora!
Diverse volte, negli anni passati, lo avevo cercato, ma avevo trovato solo siti
che raccoglievano i vecchi post (e, mi era sembrato, nemmeno tutti, e neppure in
ordine cronologico).
'Stamani, dallo smartphone ('azzo se i tempi son cambiati), ho fatto una ricerca
su Google digitando "ias", ed eccolo spuntare proprio tra i niusgruppi di
Google, come se mai fosse scomparso.
Mi sovviene un dubbio: forse l'avanzare dell'età mi ha rincoglionito (faccio
per dire: ormai ho 44 anni). O forse non cercavo con attenzione, chissà.
Il fatto è che la vita adulta ed il lavoro m'han portato via tante cose, ed una
di quelle è la voglia di scrivere. Magari il motivo della mia scarsa attenzione
è questo.
Quanto alla mia "attività scrittoria", ad essere assolutamente sinceri, era
proprio la mia in*****atissima vita ad indurmi a scrivere come un coatto (i
demoni dell'ispirazione che risiedevano nel mio cervello erano dei gran
rompipalle, e ignorarli era impresa difficile, se non impossibile).
Per usare un'espressione trita, scrivere era una valvola di sfogo, e la mia
testolina era come una pentola a pressione in attesa di esplodere. Una valvola
di sfogo imprescindibile e cogente, in sostanza.
Poi, ripeto, il lavoro si è preso tantissime cose, e, ad ora, ogni tanto,
fantastico di terminare i miei racconti incompleti, o, addirittura, di scriverne
nuovi... Ma pare che la fiamma si sia quasi del tutto spenta, e penso che se non
fossi a casa acciaccato in attesa di essere trasformato in un cyborg con
l'impianto di un neuromodulatore sacrale nella colonna vertebrale ora non sarei
neppure qui, ma in viaggio verso l'ufficio.

Non è che campassi scrivendo, ma mi divertivo.
Del resto, non ci si può forzare a scrivere: penso che se lo facessi produrrei
solo *****ate.
Chissà, magari quell'impulso tornerà, anche perché ora sono un "ordinary
man", ma non è che ci creda molto.
Vedremo...

Cambiando discorso: noto che Gordon, Liutbald, Nik56, Rimuda, Soviet Mario e
Domaccia sono ancora qui, e questo fa piacere.

Saluto tutti con affetto (a quanto pare, l'avanzare dell'età rincoglionisce sul
serio), e sappiate che questo sito da oggi avrà un nuovo lurker.

Bye,
Dave (aka Asmodeo, aka Asmodave, aka Retiarius).
http://asmodeo.typepad.com/

p.s.: mi perdonino gli utenti storici di ias che non ho menzionato, ma ho letto
solo i post delle ultime 2 pagine...
Liutbald 24 Gen 2017 13:47
Il 24/01/2017 09:07, Asmodeo ha scritto:

> Bye

Hi Dave !


Liutbald
Soviet_Mario 29 Gen 2017 19:09
On 24/01/2017 09.07, Asmodeo wrote:
> Ma allora ias esiste ancora!

si ... prescindendo il contenitore dal contenuto, direi che
"esiste" :)

> Diverse volte, negli anni passati, lo avevo cercato, ma avevo trovato solo
siti che raccoglievano i vecchi post (e, mi era sembrato, nemmeno tutti, e
neppure in ordine cronologico).
> 'Stamani, dallo smartphone ('azzo se i tempi son cambiati), ho fatto una
ricerca su Google digitando "ias", ed eccolo spuntare proprio tra i niusgruppi
di Google, come se mai fosse scomparso.
> Mi sovviene un dubbio: forse l'avanzare dell'età mi ha rincoglionito (faccio
per dire: ormai ho 44 anni). O forse non cercavo con attenzione, chissà.
> Il fatto è che la vita adulta ed il lavoro m'han portato via tante cose, ed
una di quelle è la voglia di scrivere. Magari il motivo della mia scarsa
attenzione è questo.
> Quanto alla mia "attività scrittoria", ad essere assolutamente sinceri, era
proprio la mia in*****atissima vita ad indurmi a scrivere come un coatto (i
demoni dell'ispirazione che risiedevano nel mio cervello erano dei gran
rompipalle, e ignorarli era impresa difficile, se non impossibile).

"cuoto" :)

> Per usare un'espressione trita, scrivere era una valvola di sfogo, e la mia
testolina era come una pentola a pressione in attesa di esplodere. Una valvola
di sfogo imprescindibile e cogente, in sostanza.

un modo elegante di surrogare la mia metafora sulla minzione :)

> Poi, ripeto, il lavoro si è preso tantissime cose, e, ad ora, ogni tanto,
fantastico di terminare i miei racconti incompleti, o, addirittura, di scriverne
nuovi...

> Ma pare che la fiamma si sia quasi del tutto spenta, e penso che se non fossi
a casa acciaccato in attesa di essere trasformato in un cyborg con l'impianto di
un neuromodulatore sacrale nella colonna vertebrale ora non sarei neppure qui,
ma in viaggio verso l'ufficio.

mmm ... auguri allora :\

>
> Non è che campassi scrivendo, ma mi divertivo.
> Del resto, non ci si può forzare a scrivere: penso che se lo facessi
produrrei solo *****ate.
> Chissà, magari quell'impulso tornerà, anche perché ora sono un "ordinary
man", ma non è che ci creda molto.
> Vedremo...
>
> Cambiando discorso: noto che Gordon, Liutbald, Nik56, Rimuda, Soviet Mario e
Domaccia sono ancora qui, e questo fa piacere.

a dosi omeopatiche
Cmq, Ciao a te

>
> Saluto tutti con affetto (a quanto pare, l'avanzare dell'età rincoglionisce
sul serio), e sappiate che questo sito da oggi avrà un nuovo lurker.
>
> Bye,
> Dave (aka Asmodeo, aka Asmodave, aka Retiarius).
> http://asmodeo.typepad.com/
>
> p.s.: mi perdonino gli utenti storici di ias che non ho menzionato, ma ho
letto solo i post delle ultime 2 pagine...
>


--
1) Resistere, resistere, resistere.
2) Se tutti pagano le tasse, le tasse le pagano tutti
Soviet_Mario - (aka Gatto_Vizzato)


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
DOMACCIA 6 Feb 2017 07:47
Il giorno martedì 24 gennaio 2017 09:07:19 UTC+1, Asmodeo ha scritto:
> Ma allora ias esiste ancora!
> Diverse volte, negli anni passati, lo avevo cercato, ma avevo trovato solo
siti che raccoglievano i vecchi post (e, mi era sembrato, nemmeno tutti, e
neppure in ordine cronologico).

>
> Non è che campassi scrivendo, ma mi divertivo.
> Del resto, non ci si può forzare a scrivere: penso che se lo facessi
produrrei solo *****ate.
> Chissà, magari quell'impulso tornerà, anche perché ora sono un "ordinary
man", ma non è che ci creda molto.
> Vedremo...
>
> Cambiando discorso: noto che Gordon, Liutbald, Nik56, Rimuda, Soviet Mario e
Domaccia sono ancora qui, e questo fa piacere.
>
> Saluto tutti con affetto (a quanto pare, l'avanzare dell'età rincoglionisce
sul serio), e sappiate che questo sito da oggi avrà un nuovo lurker.
>
> Bye,
> Dave (aka Asmodeo, aka Asmodave, aka Retiarius).
> http://asmodeo.typepad.com/
>
> p.s.: mi perdonino gli utenti storici di ias che non ho menzionato, ma ho
letto solo i post delle ultime 2 pagine...

ho letto con piacere
e apprezzo

( saluti al nuovo lurker

DOMACCIA
Riccardomustodario 9 Feb 2017 17:53
On Tuesday, January 24, 2017 at 8:07:19 AM UTC, Asmodeo wrote:
> Ma allora ias esiste ancora!
> Diverse volte, negli anni passati, lo avevo cercato, ma avevo trovato solo
siti che raccoglievano i vecchi post (e, mi era sembrato, nemmeno tutti, e
neppure in ordine cronologico).
> 'Stamani, dallo smartphone ('azzo se i tempi son cambiati), ho fatto una
ricerca su Google digitando "ias", ed eccolo spuntare proprio tra i niusgruppi
di Google, come se mai fosse scomparso.
> Mi sovviene un dubbio: forse l'avanzare dell'età mi ha rincoglionito (faccio
per dire: ormai ho 44 anni). O forse non cercavo con attenzione, chissà.
> Il fatto è che la vita adulta ed il lavoro m'han portato via tante cose, ed
una di quelle è la voglia di scrivere. Magari il motivo della mia scarsa
attenzione è questo.
> Quanto alla mia "attività scrittoria", ad essere assolutamente sinceri, era
proprio la mia in*****atissima vita ad indurmi a scrivere come un coatto (i
demoni dell'ispirazione che risiedevano nel mio cervello erano dei gran
rompipalle, e ignorarli era impresa difficile, se non impossibile).


avresti fatto meglio a non copiare da internet
ora sta venendo a galla ogni cosa
quelli che ti hanno usato
ti hanno sbolognato e tu vai vanti
da esaurito totale
nella compassione dei tuoi cari e psicologi
che conoscono il Fatto come stACE

--
La Realtà è brutta
causa i nostri politici
incapaci di coinvolgere
il popopopolo
con discorsi belli.

Noi ITechnodemocratic valutiamo “ Entusiasmo ” sinonimo di discorsi belli
altrimenti calo di matrimonio; non nascono più bimbini

da " La Politica degli Slogan " presentata in Galleria Principe Umberto il
2.1.2017



> Per usare un'espressione trita, scrivere era una valvola di sfogo, e la mia
testolina era come una pentola a pressione in attesa di esplodere. Una valvola
di sfogo imprescindibile e cogente, in sostanza.
> Poi, ripeto, il lavoro si è preso tantissime cose, e, ad ora, ogni tanto,
fantastico di terminare i miei racconti incompleti, o, addirittura, di scriverne
nuovi... Ma pare che la fiamma si sia quasi del tutto spenta, e penso che se non
fossi a casa acciaccato in attesa di essere trasformato in un cyborg con
l'impianto di un neuromodulatore sacrale nella colonna vertebrale ora non sarei
neppure qui, ma in viaggio verso l'ufficio.
>
> Non è che campassi scrivendo, ma mi divertivo.
> Del resto, non ci si può forzare a scrivere: penso che se lo facessi
produrrei solo *****ate.
> Chissà, magari quell'impulso tornerà, anche perché ora sono un "ordinary
man", ma non è che ci creda molto.
> Vedremo...
>
> Cambiando discorso: noto che Gordon, Liutbald, Nik56, Rimuda, Soviet Mario e
Domaccia sono ancora qui, e questo fa piacere.
>
> Saluto tutti con affetto (a quanto pare, l'avanzare dell'età rincoglionisce
sul serio), e sappiate che questo sito da oggi avrà un nuovo lurker.
>
> Bye,
> Dave (aka Asmodeo, aka Asmodave, aka Retiarius).
> http://asmodeo.typepad.com/
>
> p.s.: mi perdonino gli utenti storici di ias che non ho menzionato, ma ho
letto solo i post delle ultime 2 pagine...

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Scritti inediti e consigli per gli autori | Tutti i gruppi | it.arti.scrivere | Notizie e discussioni scrivere | Scrivere Mobile | Servizio di consultazione news.