Scritti inediti e consigli per gli autori
 

Fantasmi da Marte

Robot47 18 Ott 2016 19:56
Dei fantasmi vivono su Marte, anzi, vivacchiano, perché nessuno lassù li
prende sul serio.
Grandi e piccoli li prendono in giro, non c’è più gusto a scuotere le
vecchie catene arrugginite.
Decidono alla fine di emigrare sulla Terra dove, secondo le loro informazioni,
molta gente ha ancora paura di loro…
***
La vecchia carretta dello spazio era pronta a partire per il suo ultimo viaggio.
L’astronave aveva viaggiato per anni fra costellazioni e galassie, e ormai
aveva superato il limite tecnico di sicurezza: era obsoleta e doveva essere
demolita.
Venduta per quattro soldi a due AstroScafisti con pochi scrupoli, aveva appena
imbarcato un gruppo di clandestini, e faceva gli ultimi controlli prima di
staccarsi dalla superficie di Marte, diretta alla Terra.
Non era il primo carico di clandestini che cercava di fuggire da Marte, ma un
gruppo come questo non si era mai visto: erano dei fantasmi!
Fantasmi veri e propri, con tanto di lenzuoli verdi, due antennine sulla testa e
vecchie catene arrugginite che sferragliavano ad ogni loro movimento.
Entità in fuga da un mondo dove, ormai, non incutevano più paura a nessuno, e
dove non si intravedeva più un futuro.
Guardando le trasmissioni televisive che arrivavano via satellite dalla Terra si
erano convinti che si poteva tentare laggiù di rifarsi una nuova vita.
Dopo aver visto e rivisto film come Ghosbusters, Vita da Strega, Il fantasma del
Louvre, Il ritorno della mummia, La notte dei morti viventi, e altre amenità,
si erano decisi: la Terra era la loro unica speranza!

La Luna fu doppiata senza incidenti perchè la Guardia Costiera Spaziale non li
avvistò, e lo sbarco avvenne senza problemi.
Il “carico” si sparpagliò rapidamente per il pianeta.
Alcuni si introdussero in lugubri castelli, ma non furono accolti molto bene; i
fantasmi del luogo non gradirono quella invasione di extraterrestri, oltretutto
senza documenti di riconoscimento.
Altri si ridussero a vivere in case e fabbriche abbandonate, chi addirittura si
rifugiò in vecchi cimiteri, mentre altri furono assoldati dai caporali della
Mafia Fantasma per la raccolta stagionale di ectoplasma, sfruttati e sotto
pagati
Più fortuna ebbero coloro che finirono negli stabilimenti cinematografici e
furono scritturati come comparse nei film horror: il pubblico era stanco dei
soliti fantasmi nostrani, e loro rappresentavano una novità un po’ meno
noiosa.
Quelli che si aggirarono nella pianura Padana, dato il colore verde dei loro
lenzuoli furono subito assoldati dalle Ronde Padane.
I più sfortunati finirono nei CAF ( centri accoglienza fantasmi) ed ebbero il
foglio di via.

Da qualche tempo nei pressi dell’Astroporto di Cape Canaveral si aggirano
delle strane ombre quasi invisibili: sono i fantasmi di Marte che stanno
decidendo se rimanere oppure imbarcarsi per tornare a casa.
Hanno capito che anche qui, in un mondo alle prese con crisi economica
planetaria, terrorismo, inquinamento e incertezza sul futuro, i veri spettri che
si aggirano non solo per l’Europa ormai sono altri.
Quelli con lenzuola e catene non fanno più paura a nessuno.

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Scritti inediti e consigli per gli autori | Tutti i gruppi | it.arti.scrivere | Notizie e discussioni scrivere | Scrivere Mobile | Servizio di consultazione news.