Scritti inediti e consigli per gli autori
 

Koan 2

danca (Daniele Campagna) 13 Ago 2015 22:20
Medri si scelse un Maestro e accettò di fare tutto ciò che il vecchio
gli chiedeva, allo scopo di raggiungere la saggezza, e quegli lo
condusse in una stanza con il pavimento di pietre.
Allora il Maestro chiuse Medri nella stanza, portò via la chiave e se ne
andò.
Ogni giorno portava a Medri una ciotola di riso e un mastello d'acqua.
All'inizio Medri accettò la cosa di buon grado, ma col passare dei
giorni la sua fame aumentava ed anche il suo risentimento.
Divenne magro al punto che si potevano contare le sue costole. Egli
pensava con rammarico: "Povero me! Questo non è un saggio: è un vecchio
pazzo ed ora io morirò qui dentro!" Ma soprattutto si rammaricava perché
sarebbe morto prima di aver raggiunto qualsiasi illuminazione.
Tuttavia non moriva: e il suo corpo imparò a fare economia delle poche
energie che gli forniva la tazza di riso, così i suoi movimenti
diventarono lenti e la sua mente pensava quasi solo a come uscire di lì.
Stava lungo tempo immobile e gli divenne facile riflettere sulle cose,
non potendo fare altro che [pochi asana] [un po' di stretching] per non
paralizzarsi completamente.
Un giorno chiese al vecchio, che non rispondeva mai alle sue suppliche
ed alle sue imprecazioni: "Tu vuoi farmi morire?".
Ma il saggio lo guardò sorpreso e rispose: "No di certo!"
Un' altra volta Medri gridava che voleva uscire, ed il vecchio gli
disse: "Ed allora, esci!".
Ma Medri non sapeva come aprire la porta.
Poi un giorno si accorse che una delle pietre del pavimento si muoveva.
La sollevò e proprio lì trovò un duplicato della chiave della porta.

--
"Everybody should pay taxes with a smile"
I tried, but they want money.

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Scritti inediti e consigli per gli autori | Tutti i gruppi | it.arti.scrivere | Notizie e discussioni scrivere | Scrivere Mobile | Servizio di consultazione news.