Scritti inediti e consigli per gli autori
 

QUEI BOSCHI ERANO IMMOBILI

DOMACCIA 20 Nov 2014 09:38
"Quei boschi erano immobili,
i fiori della sanguinella apparivano bianchi ( e irreali):
e il cielo era immenso -ostile
( come se ci si trovasse
in una pullulante capsula di Petro,
-di melodramma e di distorsione)

Nella sua triste solitudine solenne
( e con una fede da zantiota)
meditava su tutta quella
luttuosità arida e sorda,
su le spoliazioni
-dalla morbidezza di lichene
( e su le convulsioni postume del colera,
quelle in*****ezioni del piombo
contro le flussioni e le suppurazioni).
Nel latrio terrore,
nella patibolare circostanza
( con il suo saturato effetto di divorazione)
notava una crudeltà utile
che impediva alla sua Bianchezza di perdurare...
(... Oh, perché perché,
perché così pallido e esangue sei,
Mio caro amante?...).


DOMACCIA

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Scritti inediti e consigli per gli autori | Tutti i gruppi | it.arti.scrivere | Notizie e discussioni scrivere | Scrivere Mobile | Servizio di consultazione news.